Vela olimpica fiv: chi cè a trapani/1

Un Blog di Fabio Colivicchi. Giornalista e velista, da trent'anni nella vela, per oltre 15 nella FIV, tra media, eventi, vele e velisti, club e classi, uomini e barche. Per comunicare a tutti il bello della vela, far crescere lo sport e la sua passione nei giovani.

Dove va la vela del futuro?

What makes you special? - Mariana Atencio - TEDxUniversityofNevada

Un blog con i riflettori accesi sulla FIV. La Preparazione Olimpica. Due vicende che — forse non a caso — hanno portato in dote il risultato olimpico. Scrivetecelo con un commento a questo post Poi le sue scelte sono state altre, nella vita e nella dirigenza sportiva e velica. Senza considerare che anche qui la trasparenza lascia a desiderare: brucia ancora il gesto inelegante di portare il piano della preparazione olimpica alla delibera del Consiglio Federale solo il giorno prima della conferenza stampa fissata da 20 giorni.

Con la stagione ben avviata e con ottimi risultati degli azzurri, vediamo qualche dettaglio tra classi e atleti. Ora come ora, sono nettamente i primi al mondo. Tanta energia va gestita pensando ovviamente alla discesa, gli ultimi due anni del quadriennio verso Weymouth, quando nuovi e vecchi avversari si riaffacceranno. I tre liguri sono una miscela sulla quale costruire sogni.

In estate europeo e mondiale in tono minore in Germania e Svizzera, sperando che nel cambi qualcosa: gli staristi sono atleti in odore di professionismo e si fa presto a perderli. Discorso simile tra maschile e femminile: in entrambi i casi ci sono equipaggi di vertice molto forti alle prese con problemini legati a scelte di classe e di vita e cambi di prodiere. Giulia Conti ha ritrovato Giovanna Micol laureata ma ancora poca voglia essenziale per un caratterino come il suo di tornare a ringhiare.

E il match race femminile olimpico resta un richiamo irresistibile. Resta da dire dei singoli. Match Race femminile: tutto da inventare, e con poca materia prima. Due parole sullo staff tecnico. Si tratta di professionisti ma spesso non trattati come tali.

Pubblicato da Fabio Colivicchi a 11 commenti. Iscriviti a: Post Atom. Lettori fissi. Cerca nel blog. Informazioni personali Fabio Colivicchi Visualizza il mio profilo completo. Back to basic Sudare e sbuffare su un Laser, per esempio.Vi abbiamo raccontato anche di come la FIV si sia subito adoperata ad avviare un processo di selezione interna. La FIV non conosce i profili validi di velisti italiani per la vela offshore e ha bisogno che gli interessati gli inviino il loro curriculum?

Certo che no, la Federazione sa benissimo su quali potenziali profili potere contare. Cosa sta cercando allora, probabilmente e legittimamente, mamma FIV? Dove li trova tutti questi soldi un giovane talento della vela offshore come tanti ce ne sono in Italia?

Dove li trova tutti questi soldi mamma Fiv? Un armatore o armatrice a cui poi affiancare uno dei tanti bravi giovani velisti che abbiamo in Italia per la vela offshore.

E questo dispiace. Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! Sito web. Avvertimi via email in caso di risposte al mio commento. Avvertimi via email alla pubblicazione di un nuovo articolo. Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam.

Scopri come i tuoi dati vengono elaborati. La FIV cerca un ricco mecenate con sogno olimpico nel cassetto. Identikit di un ecoporto tra colonnine anti-spreco e manutenzione green 12 dicembre Published by Giornale della Vela at 13 dicembre Tags classi olimpiche federvela fiv Parigi world sailing.

Giornale della Vela. Related posts. Sali a bordo! Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi. Verifica dell'e-mail non riuscita. Ci dispiace, il tuo blog non consente di condividere articoli tramite e-mail. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Il Consiglio Federale FIV riunito a Roma, ha reso omaggio al navigatore Ambrogio Beccaria, recente vincitore della regata oceanica Mini Transat, prima volta per un velista italiano in 42 anni della famosa regata. Nel corso dell'intervento, Ambrogio Beccaria ha ricordato i suoi inizi velici su una deriva: "Ho avuto la fortuna di incontrare istruttori appassionati durante un corso di vela d'estate, che mi hanno convinto ad avvicinarmi al mondo delle derive.

Ho recuperato un vecchio Laser da un amico, all'inizio facevamo ultimi a tutte le regate, alla fine abbiamo vinto l'Italiano e fatto terzi all'Europeo. Molto interessanti le considerazioni con Beccaria che hanno riguardato la nuova classe olimpica Offshore per i Giochi del Per uno sportivo rappresentare la propria nazione alle Olimpiadi fa venire i brividi anche solo a pensarlo, di sicuro sarebbe un sogno.

Proprio in occasione dell'incontro, il consigliere Donatello Mellina, responsabile per il settore Altomare, ha voluto annunciare la delibera con la quale la FIV ha accolto appieno il progetto presentato da Ambrogio Beccaria, finanziando la Classe Mini italiana in un percorso che comprende momenti tecnici sia in Adriatico che in Tirreno.

Visualizza la Privacy Policy Approvo. Cerca nel sito. Il Consiglio Federale omaggia Ambrogio Beccaria. News 15 Dicembre Altre News. Vela Agonistica. Vela Olimpica.Preparazione fisica, analisi video, proteste e aggiornamenti tecnici online, sessioni con campioni.

E tra tante sfide virtuali, i velisti ne lanciano una reale Parte la gara della Doppia Piramide con 6 bicchieri: e decidete voi chi vince! Federvela Gli atleti del Team Performance FIV, gli equipaggi della Squadra Nazionale della vela Olimpica azzurra guidata ordini dal DT Michele Marchesini, tutti responsabilmente a casa per il lockdown, stanno continuando a lavorare con un programma intenso personalizzato sulle loro esigenze dallo staff tecnico federale.

Come quella che si svolge questa settimana: la gara social alla "Doppia Piramide con 6 Bicchieri". Come ci si sfida? Nei prossimi giorni, dunque, invasione sui social della "febbre" da sfida alla Doppia Piramide, e tempesta di "like" a sostegno dei vostri velisti preferiti. Ma intanto si parte con un diversivo basato soprattutto sul sorriso.

E attenti a scherzare troppo sulla Doppia Piramide. Questo esercizio infatti fa parte dello SportStacking, che comprende numerose figure tutte con i bicchieri. Facilissimo da eseguire ovunque e ampiamente personalizzabileaiuta a dedicarsi con attenzione ai movimenti, coordinandoli per raggiungere l'obiettivo, e facilita la concentrazione e il coordinamento occhio-mano.

Salta al contenuto principale. Se vi fa ridere, provate voi a battere i velisti azzurri Sezione ANSA:.

vela olimpica fiv: chi cè a trapani/1

Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate.Prima pagina. Emilia Romagna. Regione Selezionata. Altre regioni. Friuli Venezia Giulia. Trentino-Alto Adige. Valle D'Aosta. Spettacoli e Cultura. Scienza e Tecnologia. Stampa estera. Informazione locale.

La partenza della 151 Miglia-Trofeo Cetilar 2019

Crea Alert. La videoconferenza di Alessandra Sensini: come riparte la vela giovane. Direttore Tecnico delle squadre della vela giovanile FIVPersone: alessandra sensini fiv.

Organizzazioni: giovanile. Prodotti: youtube facebook. Luoghi: italia grosseto. Tags: vela videoconferenza.

Urliamo la vela ai quattro venti

La vela riparte dal protocollo della Fiv. Ha anche accennato all'imminente lancio del Progetto Scuole Vela FIVal piano di aiuti finanziari ai circoli affiliati, e alle prospettive della preparazione olimpica verso gli auspicati Giochi di Persone: vela ettorre. Organizzazioni: protocollo governo.

Prodotti: olimpiadi giochi. Luoghi: tokyo torino. Tags: ripresa atleti.E' l'anno giusto. E' l'anno per farsi vedere, sentire, capire, apprezzare, come vela olimpica, come atleti, staff tecnico, impegno di tutti. O adesso, oppure tra altri quattro lunghi anni.

vela olimpica fiv: chi cè a trapani/1

E ci dobbiamo muovere tutti: serve l'aiuto di ogni singolo appassionato di vela, regatante di derive o altura o persino crocierista, di club, dirigenti, naturalmente giornalisti e editori, comunicatori. Sono i mesi in cui far uscire la vela, e quella olimpica in particolare, dal guscio. Abbiamo campioni del Mondo, d'Europa, possibili medaglie, giovani ai vertici internazionali, un grande spirito di squadra, tante storie da raccontare.

Dobbiamo arrivare ai mezzi di informazione, al sistema dei media, dalle tv alle radio, dalle agenzie ai giornali, dal web ai social. In questo piano si inserisce la prima iniziativa FIV per potenziare la comunicazione intorno alla squadra olimpica.

Federvela Sei mesi alle Olimpiadi di Tokyochi sono i velisti azzurri, le loro storie e i loro sogni, come si preparano nei mesi decisivi che precedono l'appuntamento di una vita sportiva, il lavoro nei Centri Federali con gli allenatori dello staff tecnico FIV: passione, impegno e valori della Vela Olimpica, da scoprire in un nuovo spazio essi dedicato sul nuovo sito web federvela. Lo spazio Vela Olimpica diventa la finestra aperta sulla casa della squadra nazionale: testi, news, approfondimenti, risultati, foto-gallery e un vero e proprio canale video con interviste, talk-show, servizi dai raduni di preparazione, per vivere da dentro le loro giornate da mattina a sera.

Tutti i contenuti video sono anche scaricabili attraverso un link Dropbox, per essere utilizzati o rimontati dai media accreditati. Nelle settimane successive altri contenuti saranno realizzati sulle restanti quattro classi.

vela olimpica fiv: chi cè a trapani/1

Chiudi Condividi. Link breve. Modifica consenso Cookie.Un Blog di Fabio Colivicchi. Giornalista e velista, da trent'anni nella vela, per oltre 15 nella FIV, tra media, eventi, vele e velisti, club e classi, uomini e barche. Per comunicare a tutti il bello della vela, far crescere lo sport e la sua passione nei giovani. Dove va la vela del futuro? Un blog con i riflettori accesi sulla FIV. Si sono loro, oggi, le numero uno del olimpico.

E sono anche due bei personaggi, con tanto da dire. Eppure, alle 19,56 di questa domenica d'estate, senza calcio, l'ineffabile carrarmato della comunicazione federale non ha ritenuto di emettere un comunicato stampa: le-nostre-veliste-hanno-vinto-una-regata-di-coppa-del-mondo.

vela olimpica fiv: chi cè a trapani/1

Non vi basta ancora? Il resto delle classifiche e dell'andamento di Medemblik, cliccando sul logo dell'evento nella colonna di destra. Pubblicato da Fabio Colivicchi a 6 commenti.

Singoli... a chi?

Il lento e glorioso viale del tramonto dei vecchi dinosauri. Si tratta delle barche. Andranno presto in pensione, come i loro altrettanto gloriosi predecessori, i J Class, i 12 Metri. Ma nelle stanze dei bottoni lo hanno capito bene, e ci stanno lavorando. Il lento e glorioso viale del tramonto dei vecchi dinosauri trova un palcoscenico ideale nelle regate del circuito Louis Vuitton.

Ma entro l'anno defender e challenger of the record renderanno note le specifiche della nuova ACC. Pubblicato da Fabio Colivicchi a 1 commenti. E' morto Reg White, una leggenda della vela, uno dei padri del Tornado, il catamarano olimpico con il quale ha anche vinto una medaglia d'oro alle Olimpiadi di Montrealsul lago Ontario a Kingston.

Un grande, uno dei padri fondatori della vela moderna e in particolare del mondo dei multiscafi. Con il prodiere John Osborn vinse l'oro olimpico nel Tornado a Montreale il Mondiale della stessa classe olimpica nel e nele iridato in altre classi.

Aveva lavorato dal con Terry Pearce e col designer Rodney March a disegnare il Tornado per portare il multiscafo alle Olimpiadi. Poi ha fondato la Sailcraft che ha costruito i migliori Tornado per anni, e ha segnato una profonda influenza nel progresso e nel design dei moderni piccoli catamarani sportivi.